giovedì 25 agosto 2011

il post di oggi non vuole essere una polemica.. wow.. la premessa non è il massimo, lo so..
ma è da un pò di tempo che ho questi pensieri in testa, ed è da un pò che mi arrivano diverse mail sempre con le stesse richieste.
Chi mi segue da un pò di tempo, si è reso conto che sono una persona a cui piace rendere partecipi le altre persone delle proprie "scoperte creative". Lo avete visto nei miei tutorial.. l'intento è sempre quello di mettere a disposizione di tutti una tecnica.. altrimenti, dico io, perchè mettere il tutto on line, creando un blog??
quello che però vorrei precisare, e che vorrei che sia chiaro a tutti è questo: metto a disposizione una tecnica, un metodo.. ma il modo e lo stile con cui creo determinate cose, un fiore, una rosa, l'espressione del viso di una fatina, piuttosto che di un angioletto, quello fa parte del proprio stile.. è qualcosa di più profondo e personale, che ovviamente, ognuno ha innato dentro di se.
Come posso insegnarvi questo??
C'è chi mi ha detto.."gli ippopotami non mi vengono come i tuoi.. come faccio??"
Ma NON devono venire come i miei!
ognuna di voi deve trovare un suo stile..che solo con l'esperienza si ottiene, esercitandosi, facendo prove su prove....
e poi che sfizio c'è nel creare qualcosa che è completamente uguale ad un'altra ?
c'è una sottile differenza tra copiare ed essere ispirati.. l'ho detto molte volte, ma non mi stancherò mai di ripeterlo..
mi sento onorata, orgogliosa e felicissima ogni volta che ricevo una vosta mail con le foto dei vostri lavoretti... e mi dite, "sai, ho cominciato a lavorare la pasta di mais vedendo il tuo blog, il tutorial dei topini.. e questo è quello che ho fatto.." non parlo di questo, perchè questo è quello che mi fa andare avanti, questa è la dimostrazione che il blog che ho creato, non è solo una semplice carrellata di foto dei miei lavori, ma è una sorta di guida per chi, come me, non riesce a star con le mani ferme.
No, di questo non sono gelosa, sono contentissima!
ma quando mi chiedono, come fai a fare una certa cosa..... mmm la cosa mi puzza un pò..
magari domani faccio un tutorial su come fare le rose, per esempio, e cambio idea.. ma oggi avevo voglia di puntualizzare alcune cose. In più, i tutorial tolgono molto tempo.. non sono velocissimi.. e il tempo non mi basta veramente mai!!!
lo dico sempre.. vorrei le giornate di 72 ore.. per avere il tempo per tutto.. per il mio lavoro, la mia casa (che per fortuna è ancora un bilocale!), per mio marito.. per la pasta di mais e le commissioni...
ma, come ho sentito dire, non si può avere tutto!!!
e qui si apre un mondo.... su cui vorrei scrivere tanti post, ma non è nè il tempo, nè il luogo questo per farlo...

un abbraccio
Giogiò
e ricordate... vi voglio bene!!!

9 commenti:

  1. Two thumbs up per questo post :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ho letto il tuo post, intervengo per dirti che sono d'accordissimo con te...lo stile è troppo unico, io stessa non riesco a fare due cose uguali...il bello è proprio questo nelle cose fatte a mano! Buona giornata,
    Tamara

    RispondiElimina
  3. Giò, sono pienamente con te....io ho preso spunto dai tuoi tutorial per far lavorare i bambini, a me in prima persona non sono venuti come i tuoi ed è un bene, non mi sarebbe mai venuto in mente di farli uguale identici ai tuoi...ognuno ha il suo stile ed una manualità, certo, devo ringraziarti, mi hai dato un punto da dove partire, ma questo è tutto, il cammino è lungo ed ognuno sceglie la sua strada ed il proprio stile....hai fatto bene a mettere i "puntini dulle i"!!!! Buona giornata Elisa

    RispondiElimina
  4. Su tutto, e dico TUTTO!, mi trovi d'accordo.
    E' giusto imparare la tecnica (grazie a voi che pubblicate utilissimi tutorial) ma è cosa ancor più giusta farla diventare di ognuno di noi ed avere il proprio stile e le proprie ispirazioni.
    Anche perchè copiare non porterebbe da nessuna parte a parer mio.. ci si sentirebbe poco fantasiosi e originali.. meglio usare la propria creatività.. porta più soddisfazioni ;)!.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. sono d'accordo anch'io..una cosa è prendere spunto o imparare una tecnica, un'altra è clonare il lavoro di qualcun'altro...anche perché il bello di creare un oggetto è "metterci del tuo"... se no, se vuoi qualcosa uguale a quello che hai già visto...te lo compri e basta!!

    RispondiElimina
  6. condivido in pieno!ma mi sto rendendo conto giorno per giorno che è un concetto difficile da apprendere!chissà...
    Fs

    RispondiElimina
  7. Ciao Giò, ti leggo sempre e sono d'accordissimo con questo tuo post. Sai, ho una figlia di 11anni che non riuscivo a invogliare a trovarsi un hobby(specie per l'estate )e vedendo i tuoi tutorial degli ippopotami, le foto delle pecore... ha voluto provare la pasta al mais...e proprio questo ho dovuto spiegarle quando si lamentava che non venivano come i tuoi... farle capire che bisogna esercitarsi e dargli una propria impronta. Ti ringraziamo in due per la condivisione dei tuoi lavori, video e tutto.
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  8. anch'io sono daccordo con te e le altre.Dedicarsi ad un hobby significa-secondo me-esprimere ciò che si ha dentro,la propria personalità...ed è per questo che ogni creazione è unica e speciale,e-come diceva qualcuno-difficile da ripetere in modo identico anche per se stessi...grazie comunque per condividere con noi la tua arte
    saluti
    Rosa

    RispondiElimina
  9. anch'io non posso che concordare, ma aggiungo che le "fotocopiatrici" senza fantasia non reggono sulla distanza e spariscono dalla scena dopo poco tempo... e restano quelle che si divertono a far diventare proprie le ispirazioni creando copie "non conformi" :)))

    RispondiElimina

purtroppo a causa di moltissimo spam ho dovuto mettere una moderazione!!!

il tuo commento è molto importante per me! grazie!!!
Giogiò

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails