domenica 31 agosto 2008

Pasta di mais ... la ricetta...




Qui un video creato apposta per voi... (ma quanto vi voglio bene???!!!)


Ingredienti:
- 500 gr. di colla vinilica, 
- 250 gr. di maizena (amido di mais)

- 2 cucchiai di olio di vasellina (ma vanno bene anche olio johnson, oppure olio di semi)


Mescolare tutti gli ingredienti liquidi (colla e olio) a freddo in un tegame antiaderente. Aggiungere l'amido di mais ( NON TUTTO ! lasciarne una piccola parte e metterla sul tavolo dove lavorerete l'impasto) e mescolare bene. Mettere sul fuoco moderato e mescolare fino a che l'impasto non si stacca dalle pareti (4-5 min). Togliere dal fuoco e metterlo sull'amido che avete messo sul piano di lavoro. Lasciare raffreddare un pò...
Mettere dell'amido sotto l'impasto appena fatto, serve a far asciugare un pò dell'umidità dell'impasto, ed inoltre potrete iniziare a lavorare l'impasto quasi da subito. 
innanzitutto non si attaccherà tanto alle mani.. e poi riuscirete a farlo anche in breve tempo. 
Impastare il tutto... e mettere l'impasto nella pellicola e poi in un sacchetto di plastica, avendo cura di far uscire il più possibile l'aria.

La pasta di mais può essere colorata sia prima che dopo l'asciugatura, io preferisco prima. Mi è anche capitato di colorarla in fase di cottura... ho mescolato il colore (uso solo colori a tempera, tipo Giotto) agli ingredienti liquidi... mi serviva infatti tanto impasto di un colore (dovevo fare delle bomboniere) e quindi.... comunque ho sperimentato, quindi posso dirvi che è un ottimo rimedio quando c'è un'esigenza di questo tipo...
La pasta di mais si asciuga all'aria, non necessita di cottura... Questa, devo dire, è la caratteristica che mi ha fatto innamorare di questo impasto... lavoravo infatti la pasta di sale, ma a parte il forno da usare (e soldi che se ne vanno in energia consumata) poi c'era anche l'umidità a rovinare i bei lavoretti... fatica sprecata e buttata!!
sigh!

La pasta di mais, invece, è comodissima..... basta solo capire quanto tempo deve cuocere.... il segreto è tutto lì. il fatto è che serve molta pratica, e pazienza, a lungo ho provato le varie proporzioni e i tempi di cottura... ma devo dire che è meglio lasciare l'impasto un pò crudo, che magari rischiare di cuocerlo troppo... se infatti è un pò crudo, è in effetti un pò appiccicoso, ma basta metterci un pò di maizena, pazienza e impastare...

mentre se è troppo cotto, come dicevo, è da buttare!!

Inoltre l'impasto di pasta di mas, asciugandosi all'aria, anche se lo proteggiamo con la pellicola, si asciuga. Di conseguenza se viene cotto troppo, a lungo andare l'impasto anche se chiuso tenderà ad asciugarsi, a diventare più duro e a formare delle crepe. Se è molto duro, provate con un pò di crema per le mani. Crema mani consigliata, Nivea quella nel barattolo bianco. Le altre, non so, ho notato che tendono a guastare l'impasto. Forse perchè c'è una componente che non va...
Dopo l'asciugatura il pezzo finito può risultare un pò diverso... infatti prima cosa la dimensione si riduce, e i colori diventano più marcati. Quindi, anche qui, tanta pratica e colorare la pasta sempre con colori molto tenui, a meno che non si voglia ottenere un colore deciso, come il nero, o il bianco... in questi casi abbondo sempre con il colore, in modo da creare un bianco "bianco".
ai prossimi aggiornamenti
ciao ciao

Giogiò


23 commenti:

  1. Bellissimi lavori. Vorrei fare anch'io delle perle. Dopo che si sono seccate e già colorate, ci dai della vernice?Frazie

    RispondiElimina
  2. assolutamente sì!
    una volta seccate un pò di vernice lucidante ci vuole!!

    RispondiElimina
  3. ciao, ho visto le tue creazioni sono stupende! volevo chiederti una cosa... ma le creazioni in pasta di mais sono resistenti? te lo chiedo perchè una volta io lavoraro la pasta di sale ( so che è nettamente diversa dalla pasta di mais) e spesso con l'umidità il lavoro tornava molle nonostante avessi passato la vernic... sono così approdata al mondo di fimo e cernit ma sono parecchio più costosi... anche se durano. mi faresti sapere? ti ringrazio e ancora vivissimi complimenti per le tue creazioni! un abbraccio elisa

    RispondiElimina
  4. Ciao,sn Giusy....Complimenti x i lavori sn stupendi...Siccome sn una principiante,ma cn tanta fantasia,vorrei dilettarmi nel lavorare la pasta di mais e quindi vorrei porti qlche domanda!Quanto tempo deve riposare la pasta di mais dopo averla impastata?Dopo quanto tempo posso iniziare a lavorarla?Grazie mille per la disponibilità....Un bacione...

    RispondiElimina
  5. Ciao Giusy, la pasta deve riposare per una decina di minuti, durante i quali la fai raffreddare girandola prima da un lato, poi dall'altro
    ciaooo

    RispondiElimina
  6. Ciao,oggi ho provato a fare x la prima volta la pasta di mais...è venuta abbastanza bene solo ke,quando lo modello si formano delle crepe,xkè?Forse ho fatto qualche errore oppure è una questione di prodotti?Grazie mille x la tua disponibilità!!!!Giusy

    RispondiElimina
  7. A me oggi è successa una cosa stranissima!
    Durante la preparazione della pasta, mescolando gli ingredienti, ho ottenuto un composto crudo già modellabile. Non convinta, ed essendo in verità anche un po' appiccicoso,l'ho voluto mettere sul fuoco pensando che, come mi è sempre successo, sarebbe diventato fluido (prima di addensarsi). E invece non si è sciolto per niente! O_O Dopo qualche minuto si è fatto solo meno appiccicoso. Per paura di dover buttare tutto ho spento il fuoco e ho lasciato freddare.
    Ebbene, è lavorabile! Anzi! E' liscissimo, quasi migliore del risultato ottenuto con la classica ricetta.
    Ma che caspitolina è successo? Ho ottenuto una pasta semicruda? E questo significa che potrà fare i vermetti come la pasta di sale? (Che schiiifo, non oso immaginare!)
    Tu che sei più esperta sai dare una risposta all'arcano? °3°
    Grazie in anticipo! :)

    RispondiElimina
  8. Ciao Espera, spero che leggerai la mia risposta.. in effetti, anche a me è capitata una cosa simile.. quando riesci a mescolare bene tutti gli ingredienti, bastano giusto 2 minuti sul fuoco, ed è pronta!
    dipende molto anche dall'umidità che c'è nell'aria secondo me.. non è una cosa scientifica, ma il tutto deriva dall'esperienza!
    un abbraccio,
    gio

    RispondiElimina
  9. Bè, si, ogni volta che preparo la pasta ottengo sempre risultati diversi, di poco, di molto, ma mai uguale a quello precedente! :)
    Grazie mille per la tua risposta!
    e... sei bravissima| non solo nel modellare la pasta, ma nel pensare a COME modellarla.
    Mangiamo fantasia ogni giorno! ;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  10. ciao, ma se non avessi la maizena cosa posso usare?

    RispondiElimina
  11. Ciao Manus, la maizena è un ingrediente insostituibile.. la trovi facilmente in tutti i supermercati, a 0.70€ circa.. altrimenti potresti prendere amido di mais di altre marche, ma io ho sempre usato la maizena...
    ciaoooo

    RispondiElimina
  12. Ciao
    Bellissime le tue bambole. Mi spieghi con cosa realizzi i capelli? mi piaccono molto fatti così.
    Ciao

    Elena

    RispondiElimina
  13. ciao,
    innanzi tutto complimenti per i tuoi lavori, sono carinissimi!
    poi vorrei chiederti un'informazione: io us esattamente la tua ricetta e mi sembra che la pasta sia giusta.....ma vorrei sapere per quale motivo quando cerco di metter insieme i vari pezzi non restano attaccati...? è normale o sbaglio io qualcosa? grazie

    RispondiElimina
  14. cara giògiò io lavoro la pasta di mais da poco tempo e l'impasto con una ricetta un pò diversa dalla tua sembra essere risultato buono...l'unico problema è che nella fase dell'asciugatura riguardando i lavori li ho trovati praticamente distrutti pieni di crepe profonde....aperti completamente...non riesco a capire il perchè!!! mi puoi aiutare?? grazie in anticipo sei bravissima..........

    RispondiElimina
  15. Ciao!!! Ti ho trovata per caso, cercando appunto la ricetta della pasta di mais (più per curiosità e voglia di conoscere) e devo dire che sei stata l'unica che mi ha colpita per la spiegazione chiara che hai dato! Bel blog :)
    A presto
    Simona

    RispondiElimina
  16. un consiglio per le crepe:
    prendete la pasta dello stesso colore, mettere sulla crepa, con un pò di acqua e colla, e ripetere fino a quando la crepa non sarà sparita. questo è un rimedio che si può fare solo a lavoro asciutto, ovviamente..
    per ovviare a questo problema, provate a cambiare colla, o a lavorare per più tempo la pasta prima di darle la forma che volete!
    a presto,
    Gio

    RispondiElimina
  17. per attaccare i vari pezzi tra loro:
    un pò di colla mischiata ad acqua!
    baci baci
    gio

    RispondiElimina
  18. Ciao Giogio' e complimenti per i lavori!!! Avrei una domanda da farti... cosa ci metti per farli diventare così lucidi?
    Ciao grazie
    ...Linda

    RispondiElimina
  19. ciao Linda, uso una semplicisssima vernice spray ... deve essere sintetica, quindi non a base d'acqua!
    baci
    gio

    RispondiElimina
  20. perché ci sono delle volte che la pasta di mais si inumidisce e ammuffisce? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dipende da come la conservi
      e soprattutto da cosa metti nell'impasto
      una volta era successo anche a me, ma perchè avevo messo della crema profumata al cocco...
      mi aveva fatto la muffa!

      Elimina

purtroppo a causa di moltissimo spam ho dovuto mettere una moderazione!!!

il tuo commento è molto importante per me! grazie!!!
Giogiò

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails