venerdì 27 luglio 2012

mercatini e fiere..

ciao ragazze!
oggi vi voglio parlare di mercatini!
questa esperienza che ho iniziato quasi 4 anni fa e che ogni volta mi emoziona e mi spaventa allo stesso tempo..
si, mi spaventa, perchè innanzitutto bisogna avere un pò di coraggio per mettersi lì, con il proprio banchetto, aspettare i clienti (si, perchè ci sono anche i momenti ed i mercatini morti, dove non c'è nemmeno un cane che si ferma a guardare.. ) sperare che comprino qualcosa o che almeno ti degnino di uno sguardo!
però è un'emozione unica.. soprattutto quando conosci le persone che seguono il tuo blog.. e che in qualche modo ti conoscono..o conoscono una parte di te..
Dunque.. da dove iniziare.. innanzitutto, come molte di voi mi chiedono... a chi bisogna rivolgersi per poter partecipare a questi mercatini?

su internet si può trovare qualche contatto, ma sicuramente bisogna contattare i comuni, o gli enti organizzatori. 
Innanzitutto si deve richiedere di partecipare ai mercatini dell'artigianato artistico dove possono partecipare gli hobbisti. 
Gli hobbisti non hanno partita iva, non sono inseriti in un nessun regime particolare ecc....


La maggior parte degli eventi sono a pagamento, nel senso che viene richiesta, purtroppo anche agli hobbisti, una quota di partecipazione... si, è una vera vergogna.. il consiglio che posso darvi è di partecipare a quei mercatini più piccoli, dove non c'è molta concorrenza, dove, anche se vi chiedono la quota di partecipazione, è magari più bassa, ed è anche più facile rifarsi delle spese!


cosa portare poi?
tavoli, ovviamente, e un paio di sedie.. magari passa una vostra amica a farvi visita, e la potete accogliere in negozio!
gazebo, se è richiesto, altrimenti, potete fare anche senza. Io all'inizio ho fatto un paio di giornate dove il gazebo non era richiesto, e me la sono cavata. 
luci, se sono richieste e se, ovviamente, vi danno il permesso di attaccarvi con le luci varie. 


teli, e altro da mettere sui tavoli. I teli devono essere assolutamente in tinta unita, in modo da non confondere la vostra merce con le decorazioni della tovaglia. 
tutto ciò che poi secondo voi può aiutarvi nell'esposizione e nella disposizione delle cose è ben accetto. E' molto meglio avere comunque un banchetto ordinato, anche con poche cose esposte, che un banchetto troppo pieno di cose.. la gente non guarda tutto.
soprattutto abbiate ben presente questa cosa, non tutti quelli che passeggiano al mercatino si fermeranno al vostro banchetto.. voi dovrete quindi attirarli, piazzando al centro del vostro banco la cosa più bella, o quella che meglio vi rappresenta, insomma il vostro pezzo forte..
deve essere qualcosa che attiri la gente a venire al vostro banchetto. 


non dimenticate mai scotch, carta, forbici e altro per fare pacchetti o per confezionare le vostre creazioni vendute. 
Bigliettini da visita (li potete fare anche voi hand made) da tenere sul banco.. vedrete che li prenderanno di sicuro!

quindi, buon mercatino a tutti!


ps. se poi vedete che proprio non vendete nulla.. allora.. forse, è il caso di cambiare mestiere!



3 commenti:

  1. Io ho fatto la mia prima fiera la settimana scorsa, avevo il cuore in gola, le mani che sudavano e avevo paura che non avrei fatto molto... morale della favola o venduto quasi tutto... Quest'esperienza mi ha infuso un pò più di autostima, era bello vedere le persone imbarazzate nella scelta del monile, pensavo: " ma sono proprio io ce ho creato questo?Ma è a me che fanno i complimenti?"... E poi si incontrano persone come te, che sono disponibili e non si tirano indietro a dare una mano...grazie di cuore!
    Sabrina

    RispondiElimina
  2. Chiedo scusa per gli errori...tasiera con piccoli problemi :(

    RispondiElimina
  3. mi fa piacere aiutarti sabrina!!
    baci

    RispondiElimina

purtroppo a causa di moltissimo spam ho dovuto mettere una moderazione!!!

il tuo commento è molto importante per me! grazie!!!
Giogiò

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails